Category Archives: medicina e salute

enterogermina classica

Enterogermina: tutto ciò che bisogna sapere

Enterogermina: alle origini di un prodotto di successo

Che cos’è l’Enterogermina e quando usarla? Un preparato che contiene dei microrganismi utili per garantire una corretta funzionalità dell’intestino. In particolare questo preparato contiene Bacillus clausii, un organismo che risiede normalmente all’interno dell’intestino. Si tratta di uno dei primi organismi che ha permesso di aprire la strada alla possibilità di somministrarne le spore. Infatti l’Enterogermina, che oggi è diventata un prodotto di largo consumo, contiene proprio le spore. E soprattutto si tratta di un preparato di uso comune proprio perché garantisce una corretta funzionalità dell’intestino. Si tratta comunque di un batterio gram-positivo, ovvero che possiede una spessa parete esterna e che viene facilmente riconosciuta mediante una particolare colorazione. L’ottima caratteristica delle spore di Bacillus clausii è quella di resistere notevolmente anche a variazioni di ph e di temperatura. Questa caratteristica è molto importante poiché permette alle spore di arrivare fino all’intestino e, arrivate qui, svolgere egregiamente il loro compito e dunque garantire sempre una buona funzionalità intestinale. Continue reading

Centri per la Mastoplastica Riduttiva a Torino

Mastoplastica Riduttiva nel Centro di Torino

Con la mastoplastica si interviene chirurgicamente per aumentare (mastoplastica additiva) o ridurre (mastoplastica riduttiva) le dimensioni del seno a causa di problematiche di tipo sanitario o estetico.

 

Mastoplastica riduttiva

La mastoplastica riduttiva permette di correggere un seno troppo grosso e cadente o che presenta un’asimmetria mammaria donando alla figura una maggiore armonia estetica.

 

A chi è consigliata?

La mastoplastica riduttiva è un intervento che permette alla donna di riacquistare sicurezza ed autostima, ma ha anche valenze di tipo sanitario.

Un seno eccessivamente voluminoso, infatti, può comportare dolori alla schiena, ulcerazioni nel solco mammario o dove poggiano le spalline del reggiseno e problemi di respirazione.

Ci sono infine limitazioni sia nello svolgimento di attività sportive che nella scelta dell’abbigliamento.

 

A quale età si può fare?

Per questo intervento non ci sono limiti di età, ma occorre che il seno sia completamente sviluppato, cosa che avviene in genere attorno alla maggiore età.

 

L’intervento di mastoplastica riduttiva

La mastoplastica riduttiva nei casi più semplici può avvenire in regime di day-hospital in anestesia locale con sedazione e può durare più o meno un’ora; se l’ipertrofia è importante si pratica l’anestesia generale, l’intervento può protrarsi fino a tre ore e sono previsti alcuni giorni di degenza.

L’operazione deve essere preceduta da una visita, durante la quale il chirurgo prende in considerazione le caratteristiche del seno e valuta le condizioni di salute della paziente per ridurre al minimo l’insorgere di eventuali complicazioni; successivamente, dopo i primi giorni di assoluto riposo, le attività possono essere riprese gradualmente e dopo un mese circa il recupero può considerarsi completo.

 

Risultato e costi affrontati

Generalmente l’intervento dà ottimi risultati che si protraggono a lungo, ma non per sempre, in quanto su di essi influiscono variazioni di peso, gravidanze e, soprattutto, l’invecchiamento.

La cifra necessaria per una mastoplastica riduttiva dipende dal tipo di intervento, dal chirurgo e dalla clinica scelta, per cui varia dai 5000 ai 10000 € e più.

Se si può dimostrare che il volume del seno genera una patologia a carico della colonna cervico-dorsale è possibile effettuare l’operazione in convenzione con il Sistema Sanitario Nazionale.

Chirurgia Ricostruttiva a Torino

Dove sottoporsi all’intervento

Sono molte le città in cui esistono Centri di medicina estetica in cui si può effettuare un intervento di mastoplastica riduttiva.

Tuttavia è importante scegliere con oculatezza sia il luogo dove sottoporsi all’operazione che il chirurgo da cui farsi operare.

Sicuramente una città che presenta una notevole e valida offerta in questo senso è Torino.

 

Perchè scegliere Torino

I Centri di chirurgia e medicina estetica e ricostruttiva presenti a Torino sono innumerevoli e tutti all’avanguardia dal punto di vista delle tecnologie.

I chirurghi che vi operano hanno titoli di specializzazione e quasi sempre un curriculum nel quale sono evidenziate numerose esperienze.

Durante un primo appuntamento ogni caso viene analizzato sotto tutti i punti di vista per stabilire la metodologia corretta di intervento.

In questi Centri si presta molta attenzione anche alla cura dell’aspetto psicologico: chi decide di sottoporsi ad una mastoplastica riduttiva vive una situazione di fragilità emotiva e deve essere seguito sia nel pre che nel post intervento da personale competente che lo aiuti e lo supporti.

A Torino, inoltre, in alcuni Centri convenzionati e in qualche ospedale pubblico, se l’intervento non è ritenuto solo di tipo estetico, è possibile eseguirlo gratuitamente usufruendo del Servizio Sanitario Nazionale.

I parametri variano da regione a regione: in Piemonte si richiede una consulenza ortopedica che certifichi danni alla colonna vertebrale causati dalla gigantomastia ed è necessario che il chirurgo asporti 500g di tessuto da ogni mammella.

Competenza, tecniche innovative, cortesia ed attenzione alla persona fanno di Torino una delle città più richieste per l’operazione di mastoplastica riduttiva.

Fonte: www.mastoplasticadditiva.it

psicoterapeuta torino

Tutto sulla Psicoterapia

La psicoterapia, detta psicoterapia cognitivo/ comportamentale, è attualmente la più efficace e apprezzata pratica di cura di disturbi psichici/ fisici.

Quando nasce e con quale scopo

Essa nasce nella seconda metà degli anni 50 del XX secolo; quando cominciano i primi studi in materia, la psicoterapia si manifesta come l’unione degli studi sugli aspetti cognitivi di una persona, ovvero tutti quelli che fanno riferimento alla sfera della mente e che comprendono concetti come quello di attenzione, pensiero e memoria e gli aspetti comportamentali della persona, come ad esempio quelli che fanno riferimento alla sfera dei comportamenti manifesti di tipo anomalo e disfunzionali da parte della persona stessa.

Obiettivi della psicoterapia

L’obiettivo primario della psicoterapia è quella di far arrivare gradualmente il pazientepsicoterapeuta torino ad una completa guarigione, facendogli costruire autonomamente una propria conoscenza cognitiva del mondo circostante e in questo modo ampliare la percezione del paziente di certi stimoli, facendogliene invece sottostimare altri, potenzialmente anomali.

Questo obiettivo va raggiunto tramite una serie di terapie e di incontri con lo psicoterapeuta; tuttavia il ruolo ed i compiti di entrambi saranno diversi rispetto a quelli classici che gli hanno in precedenza dato gli studiosi appartenenti all’universo di Freud.

Il cosiddetto padre della psicoanalisi è colui che per primo, ad inizio del 1900,  rilevò e riuscì a dimostrare come diversi disturbi e patologie di origine psichica siano stati causati da un trauma ,o una serie di traumi, che la persona affetta dal disturbo ha subito in passato, soprattutto quelli che fanno riferimento all’età dell’infanzia della persona stessa. Compito del terapeuta era quello di riuscire, tramite l’opera di interpretazione dei segni e dei racconti del paziente, a risalire all’episodio che ha generato il trauma da cui appunto la patologia è nata, per arrivare in questo modo ad una guarigione. Compito del paziente era quello di ricordare, anche tramite operazioni di ipnosi, episodi significativi del proprio passato o sogni manifesti.

Nella psicoterapia invece, il paziente è il vero interprete dei propri segni e dei propri pensieri, poiché è lui che dovrà riuscire a ricostruire il proprio equilibrio psichico cognitivo tramite varie operazioni di interpretazione. Il terapeuta invece abbandonerà il suo monopolio di agente interpretativo dei segni e dei racconti del paziente, e diverrà più un supervisore ed un consigliere che dovrà vigilare sulla linearità dei percorsi cognitivi e delle interpretazioni messe in atto dal paziente stesso.

noleggio laser a diodo per epilazione

Infomazioni sul noleggio di un laser a diodo

Nell’era moderna, dove l’apparire diventa fondamentale, anche quello dell’epilazione del corpo diventa un problema da risolvere, volendoci lasciare alle spalle tutte le tecniche che si utilizzavano fino a qualche anno fa, vale a dire l’utilizzo del rasoio, della ceretta o delle macchinette epilatorie a pile, oggi sempre più stanno prendendo piede delle tecniche molto più sofisticate di epilazione.

La tecnica più efficace, ad oggi è quella che utilizza il laser a diodo.

corpo depilato con laserIl laser al diodo è uno strumento che permette di poter epilare definitivamente una parte del nostro corpo attraverso lo sfruttamento della tecnologia laser. In parole povere questa attrezzatura di laser al diodo, genera un raggio laser di una lunghezza tale che penetra nella pelle e viene assorbito direttamente dai bulbi dei peli che aumentando di temperatura distruggono il processo di ricrescita della peluria, il principio a cui si affidano tali macchine è quello della fototermolisi selettiva.

Se si ha un centro estetico o comunque un centro dove ci si prenda cura del proprio corpo, non si può non avere tutte le attrezzature necessarie a soddisfare la clientela, dunque non può mancare un apparecchio per l’epilazione definitiva del corpo.

Se non si ha la possibilità di acquistare una macchina laser a diodo o semplicemente si vuole prima testare l’efficacia e il successo sui clienti di tale tecnica, oggi c’è la possibilità di poter noleggiare questa attrezzatura, le società che se ne occupano sono Laserfast la quale offre la possibilità di noleggio a soli € 499 al mese e se in un secondo momento di acquistarla, si possono riscattare tutte le rate pagate per il noleggio e pagare solo la differenza residua.

Altri siti che si occupano di questo genere di attrezzature è soleste ma gli esempi di noleggi di questo genere di attrezzature su internet sono notevoli, basta digitare sul motore di ricerca “noleggio laser a diodo” e si aprono tante possibilità a seconda delle esigenze del cliente.

ipertrofia prostatica in urologia a Bologna

Urologia a Bologna per ipertrofia prostatica

L’urologia a Bologna si occupa delle patologie che interessano l’apparato genito-urinario. Diverse sono le patologie che interessano l’urologia, molto frequente l’ipertrofia prostatica benigna.

Cos’è l’ipertrofia prostatica benigna

La prostata è una ghiandola di circa 20 grammi di peso, presente solo nelle persone di sesso maschile e situata al di sotto della vescica, è attraversata centralmente da una porzione di uretra. L’ipertrofia prostatica benigna è una patologia molto frequente, la cui incidenza aumenta con l’età del paziente. E’ importante sottoporsi a controlli costanti dall’urologo in quanto il 50% degli uomini dopo i 40 anni necessita di una terapia farmacologica per combattere questo disturbo, tale percentuale sale con gli anni. La patologia è caratterizzata da un ingrossamento della ghiandola prostatica a causa di una crescita benigna del suo tessuto originata da fattori ormonali cioè da di idrotestosterone ed estrogeni.

Questa crescita, che riguarda i tessuti della parte centrale della prostata, porta ad un restringimento dell’uretra e quindi prima ad un bisogno frequente di minzione e in seguito difficoltà nello svuotamento della vescica, solo nei casi più gravi è possibile il verificarsi di impossibilità ad urinare e quindi può essere necessario inserire un catetere. Una conseguenza di questa patologia è la possibile formazione di infezioni e di calcolosi.

Controlli in caso di ipertrofia prostatica benigna

L’ipertrofia prostatica benigna viene diagnosticata attraverso l’esplorazione rettale, un esame semplice da cui emerge la presenza di prostata indurita e dolorante, in alcuni casi è possibile anche notare la dilatazione degli ureteri e delle cavità renali. Il secondo esame da eseguire in urologia a Bologna è il PSA (antigene prostatico specifico) attraverso un semplice prelievo ematico, viene quindi eseguito l’esame delle urine per valutare la presenza di infezioni e un’ecografia con vescica piena.

Trattamenti in urologia a Bologna per ipertrofia prostatica benigna

Nei casi non particolarmente gravi il trattamento può limitarsi all’uso di farmaci in grado di rilassare la muscolatura del collo vescicale e quindi favorire la minzione. La soluzione definitiva può però essere l’intervento chirurgico. Diverse sono le modalità attraverso le quali può essere eseguito.

Molto diffuso è l’intervento denominato TURP o resezione endoscopica della prostata. Per l’esecuzione viene utilizzato un resettore inserito tramite canale uretrale, l’uso di una telecamera ottica che invia immagini al monitor in dotazione al chirurgo permette una visuale perfetta dei tessuti sui quali interviene. A questo punto i lobi prostatici che occludono il canale vengono resettati ed estratti. In questo modo il canale uretrale è liberato. Il paziente in seguito all’intervento può avere sanguinamenti che scompaiono nell’arco di pochi giorni, è previsto anche l’uso del catetere per 2-3 giorni.

Una seconda tipologia di intervento è denominata TUIP e prevede l’esecuzione di incisioni direttamente sulla prostata, in modo da allargare la parte centrale.
Infine, per i pazienti che hanno un alto rischio emorragico è possibile eseguire la tecnica TUIP, anche in questo caso si interviene in via trans-uretrale, viene però utilizzato un laser foto-coagulante che evita emorragia.

In cosa consiste la Gigantomastia | Infoworld

seno-rifattoLa Gigantomastia (o Macromastia) è una condizione di ipertrofia mammaria di dimensioni considerevoli. Si comincia a definire gigantomastia un ingrossamento mammario che supera i 4,5kg per mammella. In generale è associata ad alterazioni patologiche della ghiandola mammaria e dei tessuti di sostegno, ma le cause sono molteplici e dipendono dall’età, dalla costituzione, dallo stile di vita della paziente.

Nelle pazienti giovani è sempre presente una condizione di mastopatia fibrosa (detta “ipertrofia mammaria delle vergini”), mentre nelle donne adulte è più frequente la mastopatia fibroso-cistica. A volte si manifesta in maniera non simmetrica nei due lati. Nei casi di obesità invece, la gigantomastia è conseguente e correlata all’aumento del tessuto adiposo ed è solitamente proporzionale all’aumento delle dimensioni globali del paziente.

La gigantomastia naturalmente comporta disagi nella vita quotidiana e disturbi che sfociano in patologie conclamate. Le donne con questa condizione di mammella pesante, pendula, cadente e ingombrante, sono condizionate nelle attività di tutti i giorni, sono limitate nelle attività sportive, possono provare imbarazzo nei rapporti sociali e nel raffrontarsi con altre persone.

A livello patologico, spesso può svilupparsi una mastite cronica, ma soprattutto il peso eccessivo si ripercuote sulla colonna vertebrale, imponendo una postura non corretta (“incurvamento del tamburino”) e causando cifosi, artrosi della colonna cervicale, lombalgie, cefalee.

Da vari studi è emerso che nelle donne gigantomastiche c’è una percentuale più alta di tumore mammario. La correlazione non va tanto ricercata nella familiarità, quanto nell’impossibilità da parte di queste pazienti di effettuare una corretta autopalpazione e nelle maggiori difficoltà che si incontrano nell’indagine diagnostica per la valutazione di eventuali tumefazioni e masse solide della parte ghiandolare della mammella.

 

estetica dentale

La salute dentale e le faccette dentali

La cura per la salute dentale è il primo passo per prenderci cura del nostro cavo orale e salvaguardare la bellezza del nostro sorriso, che come sappiamo, risulta essere, se opportunamente trattato,un punto di forza dell’ immagine che offriamo di noi. Molto spesso accade che le problematiche che affliggono la nostra dentatura, di pari passo con le cattive abitudini igieniche o errati stili di vita, quali fumo, consumo di alcolici e caffè, compromettano irreversibimente il nostro sorriso.

estetica dentale

Affidarsi ad un centro che si avvale della professionalità dei migliori esperti nel panorama della cura e dell’estetica dentale, è certamente indispensabile per assicurarci le migliori cure per i denti. La risposta a qualsiasi problematica dentale, trova la sua risoluzione presso lo Studio medico del dottor Giampaolo Cannizzo.

Il centro offre numerosi servizi per la cura dei denti ed è rinomato in special modo per l’ Implantologia a carico immediato, che viene effettuata in tempi rapidi, con l’ausilio dei migliori prodotti esistenti nel campo dell’ortodonzia, senza alcun disagio da parte del paziente, che in brevissimo tempo e senza i classici problemi del post intervento potrà riacquisire, immediatamente, la funzionalità dentale.

La cortesia e la professionalità indiscussa del dottor Cannizzo hanno già conquistato il favore di molte persone e di numerose star televisive, che a lui si sono affidate in particolar modo per l’applicazione di faccette dentali, recuperando così un sorriso splendente.

Lo studio Cannizzo si trova a Rivalta di Torino, però, da qualche tempo, Giampaolo, per venire incontro alle sempre più numerose richieste di cure e mettere a disposizione la sua professionalità, propone l’apertura di un nuovo punto per le visite, sito a Milano. Per info 800 14 87 42

estetica dentale

Le faccette dentali come vengono messe?

estetica dentaleLe faccette dentali vengono considerate come delle protesi, esse rappresentano dei veri e propri restauri dentali. Più specificatamente, esse sono delle lamine sottili ad oggi reperibili in diversi materiali, applicate alla superficie dei denti dopo una leggera limazione della parte anteriore del dente, tramite tecniche adesive con appositi cementi. Proprio perchè lo smalto della superficie frontale del dente viene limato minimamente, le faccette dentali rappresentano uno dei metodi meno invasivi, in quanto non rovinano il dente ed inoltre non ricorrono ad interventi chirurgici dolorosi.

La scelta del materiale della faccetta dipende dalle richieste del paziente, dal risultato che egli desidera ottenere, ma soprattutto tale decisione nella maggior parte dei casi è influenzata da quanto è possibile spendere, in quanto non tutte hanno lo stesso prezzo.

estetica dentale

Quelle in ceramica ed in porcellana, oltre ad essere le più resistenti e lucide, sono anche le più costose. Spesso infatti si ricorre all’applicazione delle faccette in resina composito, esse vengono realizzate con lo stesso materiale con cui si effettuano le otturazioni dentali, ma anche se richiedono cifre minori presentano lo svantaggio di macchiarsi e scheggiarsi con più facilità rispetto a quelle in ceramica.

Lo spessore medio delle faccette varia tra i 0.3-0.5 mm. La ceramica solitamente viene considerato il materiale di prima scelta, esse vengono applicate quando è necessario cambiare la forma del dente, la sua posizione, il colore ecc. In un primo appuntamento il dentista non applicherà subito le faccette dentali in ceramica, ma si limiterà a prendere l’impronta dentale del paziente per poter realizzare delle faccette dentali perfettamente adattabili ai denti del paziente.

estetica dentaleAl paziente verranno però applicate delle provvisorie faccette in resina composita. Nell’appuntamento successivo, il dentista proverà le faccette costruite sul paziente, se esse risulteranno essere in linea con i parametri di valutazione riguardanti il colore, la forma e l’adattamento ai denti, verranno applicate al paziente.

Per quanto riguarda l’estetica, le faccette dentali sono di gran lunga superiori rispetto alle corone realizzate con cappellette di metallo. Una corona metallo-ceramica viene applicata sotto la gengiva, mentre le faccette dentali grazie al loro sottilissimo spessore, non hanno bisogno di essere applicate sotto la gengiva. Ciò riduce ovviamente il rischio di irritazioni gengivali, le quali spesso si presentano in caso di applicazione della corona metallo-ceramica.

Oltre a presentare vantaggi estetici, le faccette spesso migliorano anche la masticazione resa sbagliata o faticosa a causa di un dente storto. Inoltre, una volta applicate le faccette, il colore dei denti non può più essere modificato, quindi nel caso in cui i denti presentino ingiallimento è bene effettuare uno sbiancamento dentale prima dell’applicazione delle faccette.

Caso clinico impianti dentali

Un nuovo sorriso in 2 ore

Fin da quando hanno fatto la loro comparsa, gli impianti dentali si sono contraddistinti per i loro prezzi proibitivi.

A poterseli permettere erano solo quelli che potevano sborsare cifre che a volte ammontavano anche a più di diecimila euro. Il successo degli impianti dentali è dovuto al fatto che, a differenza di altre apparecchiature come ad esempio le dentiere o i ponti mobili, gli impianti dentali necessitano di una manutenzione minima, durano nel tempo (anche un’intera vita) e soprattutto sostituiscono in tutto e per tutti i denti naturali.

Chi ha un impianto dentale, infatti, non risente minimamente della sua presenza: può addentare, masticare e addirittura mordere proprio come se fosse in possesso dei suoi denti naturali.

Grazie agli impianti dentali, si può sostituire un solo dente ma anche più denti allo stesso tempo: il prezzo ovviamente sale, ma si tratta pur sempre della migliore soluzione a disposizione di chi per natura, malattia o per l’avanzare dell’età si trova privato di una bella, sana e completa dentatura.

Caso clinico impianti dentali

In Italia, i prezzi degli impianti dentali sono ancora piuttosto alti; non così nei Paesi dell’Europa dell’Est, dove sempre più gente si reca per impiantare queste strutture a costi nettamente inferiori.

Ciò espone il paziente a molteplici rischi, e non sono rari i casi di pazienti che per risparmiare si sono messi nelle mani di imbroglioni o incapaci che hanno provocato seri danni ai denti.

Per non rischiare, restando in Italia è possibile montare impianti dentali a prezzi modici, nettamente inferiori alla media nazionale, rivolgendosi allo studio del Dottor Cannizzo, esperto in implantologia dentale che oltre ai prezzi bassi offre un servizio di prima scelta e impianti dentali realizzati con materiale di qualità.