Category Archives: News

attrezzature-per-centri-estetici

Attrezzature per centri estetici: Over Srl è la risposta alle tue esigenze

La Over srl è un’azienda italiana che opera da oltre dieci anni nel settore dell’estetica e del benessere. Un mercato in cui è riuscita ad imporsi grazie al lavoro costante e alla continua evoluzione, stando sempre attenti alle più moderne innovazioni tecnologiche disponibili sul mercato.

L’azienda distribuisce agli operatori del settore le attrezzature migliori in tutto il panorama nazionale ed europeo, attrezzature innovative e sicure per la medicina estetica, per l’estetica professionale e i sistemi solarium più avanzati.

Ecco alcune delle tecnologie più avanzate per i trattamenti di medicina estetica: Radiofrequenza, Luce Pulsata, Cavitazione, Laser Frazionato ed Onda Acustica. Si tratta di trattamenti non invasivi per correggere quei fastidiosi inestetismi della pelle senza ricorrere alla chirurgia estetica, si va dalla luce pulsata per ridurre le rughe alla cavitazione per tutti trattamenti di dimagrimento localizzato.

Ci sono poi i classici trattamenti per l’estetica professionale come l’epilazione definitiva effettuata con la luce pulsata e la cura della cellulite con Trattamento PEFS.  Per i solarium la Over si affida alla MegaSun, azienda leader nel settore, che produce lettini abbronzanti di ultima generazione.

Oltre alla vendita la Over offre ai propri clienti la possibilità del noleggio attrezzature medicina estetica. La durata del noleggio parte da un minimo di 6 mesi ma è variabile a seconda delle necessità del cliente e gli consente di rendere immediatamente operativa l’apparecchiatura, aumentando la redditività e rientrando velocemente delle spese iniziali. Con il noleggio il cliente può rinnovare più frequentemente le attrezzature per estetica del proprio centro estetico, rimanendo così sempre in linea con le esigenze della clientela e con le innovazioni tecnologiche. Al termine del contratto il cliente può decidere se riscattare o meno l’apparecchiatura noleggiata.

Per chi invece vuole entrare ne l mondo dell’estetica ma non sa da dove cominciare trova in Over l’alleato ideale. L’azienda infatti offre ai propri clienti la consulenza per la creazione dell’immagine e della comunicazione pubblicitaria del centro estetico, fornendo gli arredi e i complementi più adeguati e  garantendo un servizio di assistenza tecnica e di formazione del personale nell’utilizzo delle attrezzature.

 

Mercatini dell’usato on-line o vendita usato off-line?

vendita-usato-online

In moltissimi settori  gli acquisti on-line sono sempre più numerosi e anche per i prodotti di seconda mano si è assistito ad un boom di portali di vendita di usato on-line. Sempre più spesso privati cittadini si organizzano per vendere on-line degli oggetti usati, utilizzando i siti di annunci (Subito, E-Bay annunci), le piattaforme di vendita on-line (Amazon, E-Bay, Blomming) o gruppi su Facebook.

Non va sottovalutata però la necessità per un acquirente, di poter toccare con mano un oggetto usato, prima di effettuarne l’acquisto, per poterne valutare le condizioni e lo stato d’uso. Un negozio dell’usato on-line non potrà mai soddisfare questa esigenza, in particolare per certe categorie di oggetti, come un vestito, un componente d’arredo o un mobile. Ecco perché la strategia migliore, nella vendita dell’usato, è quella di combinare on-line e off-line, quindi un negozio dell’usato fisico abbinato ad uno strumento per la vendita on-line (vedi Portobello Shop portobelloshoponline.it ad esempio). In questo modo si potranno coniugare la rapidità di ricerca che è tipica degli strumenti on-line con la necessità di valutarne lo stato d’uso, caratteristica peculiare di un negozio fisico.

Bisogna però stare molto attenti perché il mercato dell’usato, perlomeno quello dei negozi che vendono oggetti per conto terzi, è diventato iper-competitivo un po’ per una tendenza alla saturazione e un po’ perché il cliente è diventato un esperto. Oggi si hanno a disposizione una quantità illimitata di informazioni e di strumenti per valutare prodotti, servizi e aziende. Molti vanno in un negozio per valutare un prodotto e contestualmente controllano on-line il prezzo, spesso effettuando l’ordine dal proprio cellulare mentre sono ancora in negozio. On-line si possono controllare le recensioni di persone, prodotti, servizi, negozi e se c’è qualcosa che non va, sicuramente ci sarà qualcos’altro o qualcun altro di più affidabile.

Bisogna lavorare quindi con l’usato on-line perché è proprio lì che i clienti ti trovano ed è lì dove verificano se possono, o meno, fidarsi di te ma è col contatto personale che si crea il rapporto di fiducia col cliente e se lui si trova bene ne parlerà anche con altri tuoi potenziali clienti.

Elezioni Comunali 2016: chi è in vantaggio a Milano, Roma e Napoli

elezioni-comunali-2016
Elezioni Comunali 2016

In questi giorni si sta parlando molto delle prossime elezioni dei sindaci che si terranno in primavera nelle maggiori città italiane . A Porta a Porta è stato presentato un sondaggio di IPR Marketing che mostra quali sono i candidati in vantaggio nelle principali città italiane coinvolte da questa tornata elettorale: Milano, Roma e Napoli. I dati raccolti mostrano un certo svantaggio del Centro Destra.

Elezioni Comunali 2016 a Roma
Secondo il panel a Roma si giocherebbe la battaglia più cruenta per via dell ‘indecisione intorno al nome del candidato del C.D. Tuttavia le rilevazioni mostrano che a spuntarla, qualsiasi sia la configurazione che il CD adotterà, dovrebbe essere la candidata M5S Raggi. Se il M5S non è toccato minimamente dalla confusione in casa del CD , diversa è la situazione per il Centro sinistra, il cui candidato Giacchetti raccoglierebbe consensi (23%) solo se la destra si spaccasse presentando alle elezioni sia Giorgia Meloni sia Guido Bertolaso. Qualora invece la destra resti unita candidando solamente Bertolaso otterrebbe il 24,5% dei consensi. Se si arrivasse al ballottaggio la Raggi sarebbe protagonista indiscussa contro di volta in volta Meloni, Giacchetti o Bertolaso.

Elezioni Comunali 2016 a Milano
A Milano la situazione cambia di poco. Il sondaggio di IPR dà per favorito il candidato del centro sinistra Sala che stacca di 5 punti il suo antagonista di destra Parisi fermo al 34%. Questi due sarebbero anche i possibili protagonisti di un ipotetico ballottaggio staccando così di parecchio il movimento 5 stelle. Il loro candidato racimolerebbe l’11% dei consensi al momento, ma ciò può dipendere dal fatto che il partito non ha attualmente ancora ufficializzato il nome della persona che correrà per la poltrona di Palazzo Marino.

Elezioni Comunali 2016 a Napoli
Campo minato anche a Napoli che presenta molti punti d’incontro con Roma. Secondo le intenzioni di voto qualsiasi sia il candidato del CS la carica potrebbe andare di nuovo all’attuale sindaco Luigi De Magistris che si guadagna il 30% . Lettieri, candidato del Cd, sarebbe sempre e comunque il suo sfidante al ballottaggio. Diversa la situazione per i 5 stelle il cui candidato Brambilla perderebbe punti se la sinistra schierasse la sola Valente (20%). Se invece accanto alla Valente fosse fatto anche il nome di Bassolino, la sinistra perderebbe consensi con il 10% e l’11% della Valente contro il 19% dei 5 Stelle.

Tutti i nuovi aggiornamenti sulle elezioni amministrative 2016 sono disponibili in tempo reale sulla pagina Facebook IPR Marketing

Nuovi incontri con donne mature online

incontra milf e donne mature onlineUn sito di incontri online dedicato agli incontri con donne mature e milf. Solo per persona che hanno voglia di divertirsi con incontri di sesso occasionali senza impegno. La community è frequentatissima da donne e ragazzi in cerca di compagnia, per partecipare basta iscriversi gratuitamente e compilare il proprio profilo aggiungendo foto e video che saranno visibili solo agli iscritti.

Lucia è una delle iscritte al sito latuamilf.com, leggi il suo profilo.

Mi chiamo Lucia, sono una donna matura in cerca di sesso che ha solamente voglia di divertirsi in un rapporto assolutamente non impegnativo, dato che da poco tempo mi sono separata da mio marito.

Vi chiederete perché, o sicuramente immaginerete una storia di tradimento: assolutamente no, e brevemente la motivazione per la quale ci siamo separati è semplice, e questa consiste nel fatto che mio marito non mi faceva godere più e non calcolava come all’inizio del matrimonio.
All’inizio erano scintille sotto le lenzuola, e proprio per questo forse mi sono illusa troppo: mio marito ha perso quell’ardore sessuale, che mi faceva gemere dal piacere e che mi faceva sentire viva.
Dopo il divorzio non ho avuto relazioni stabili, ed è per questo che continuo a cercarne di questo tipo: senza impegno e senza alcuna gelosia, libera di fare quello che mi pare e di provare sensazioni senza poi dovermi legare sentimentalmente con qualcuno di troppo geloso e possessivo.
Fatta questa premessa, mi descrivo, in maniera tale che voi maschietti possiate contattarmi: tanto so benissimo che le donne mature vi attirano tantissimo, e per questo vi aspetto numerosi.
Sono alta un metro e settanta, porto i capelli sciolti rossi, la seconda di seno e ho il posteriore a mandolino: la vostra Lucia dunque malgrado l’età (quaranta tre anni per l’esattezza, anche se l’età di una donna deve rimanere segreta) si tiene in forma, ed ha ancora tantissima voglia di divertirsi e di godere sotto le calde lenzuola del mio lettone.
Non ho figli, e quindi posso dedicare interamente la mia attenzione a voi, una volta che decidete di contattarmi per un incontro: vi voglio attivi sotto le coperte e disposti a fare una qualsiasi pratica pur di rendere vivace il rapporto sessuale, e pur di farvi provare l’emozione e mettere in pratica tutta la mia esperienza sessuale.
Oltre alla bravura sotto le coperte, cerco persone che siano rispettose al massimo, simpatiche ed educate, e soprattutto che non abbiano fretta: il rapporto sessuale deve essere ben costruito anche dai preliminari e da qualche coccola, che di certo non guasta mai.
Se vi rispecchiate nella descrizione, allora contattatemi e non ve ne pentirete: oltre a tanto divertimento ci sarà tantissima passione, e la mia casa sarà anche la vostra casa.

 

Cos’è il social business

Per comprendere bene il significato del termine Social Business possiamo prendere spunto dalle pubblicazioni del Premio Nobel Professor Muhammad Yunus, il quale lo definisce come un’attività creata e progettata per risolvere un problema sociale, finanziariamente auto sostenibile e che reinveste i propri profitti nello sviluppo dell’attività stessa o per avviare nuove imprese sociali. Queste sono in sostanza le caratteristiche che la differenziano da un’attività tradizionale. Lo scopo principale di un Social Business non è quello di realizzare enormi profitti da suddividere poi fra gli imprenditori, ma quello di realizzare un profitto per permettere nuovi investimenti, nuovi ampliamenti e nuovi apporti all’azienda oppure il miglioramento dei servizi offerti. La differenziazione con un ente no-profit consiste invece nel suo autofinanziamento che non avviene, come per le società no-profit attraverso donazioni o contributi pubblici o privati. I principi fondamentali di un Social Business sono:

- autosostenibilità finanziaria ed economica senza apporto di denaro da donazioni e contributi pubblici o privati;

- operare per contribuire a migliorare la vita sociale delle persone (istruzione, salute, accesso alla tecnologia e ambiente);

- investitori a cui viene ripagato solo il capitale da loro inizialmente investito, senza partecipazione ad alcun dividendo o utile conseguito dall’azienda;

- reinvestimento dei propri profitti in miglioramenti aziendali, creazione di nuovi servizi sociali o di nuove aziende che operino in Social Business;

- particolare attenzione nel proprio operato verso l’ambiente che ci circonda;

- creare migliori condizioni di lavoro per tutti e impegnarsi per garantire salari adeguati al mercato.

Giuridicamente il Social Business può essere definito come una impresa con finalità sociali che però, a differenza di una impresa sociale, può operare in ogni settore del libero mercato di beni e servizi come una impresa tradizionale ma il cui interesse primario è rappresentato dal benessere della collettività e non del singolo imprenditore, un esempio l’attività che svolge Cesare Pambianchi.

Nonostante poi nel nostro Paese ancora questa forma di associazionismo è poco diffusa, non esistono ancora leggi che la regolano ma solo petizioni presentate dalle varie Fondazioni.

Il primo movimento nato in Italia per promuovere questa attività è Make a Change. Questo movimento nato alla fine del 2009 da imprenditori privati e organizzazioni profit e no-profit si è impegnato a fondo per cercare di promuovere i valori stessi del Social Business. Proprio grazie a Make a Change è nato in Italia il primo concorso di miglior imprenditore sociale dell’anno sulla base delle rilevazioni fatte attraverso l’osservatorio sull’imprenditoria sociale italiana di cui è responsabile insieme a Vita non profit magazine.

Da segnalare infine Yunus Social Business Centre University of Florence, un’altra associazione che opera sul tema del Social Business svolgendo ricerche, corsi di formazione e consulenze sull’argomento. Ancora molta la strada da percorrere in questa direzione, prendendo spunto da Nazioni come il Bangladesh che ha saputo ridurre il suo tasso di povertà di 34 punti percentuali negli ultimi anni proprio grazie al Social Business, oppure come la Francia dove hanno creato un fondo di investimento in cui convergono parte dei capitali degli azionisti che vengono investiti in finalità sociali.

Il gioco del bingo online

Il gioco del Bingo è uno dei più diffusi al mondo ed anche in Italia, complice la presenza di numerose sale da gioco, è decisamente popolare.

Esiste, inoltre, una versione online del Bingo che conta centinaia di appassionati.
Giocare al Bingo online è estremamente semplice ed oggi ogni sito di giochi ne offre una propria versione a pagamento o gratis.
Una volta che il giocatore avrà individuato il sito internet sul quale effettuare le proprie puntate non ha che da scegliere la sala in cui accedere.
Di norma le Sale Bingo virtuali a disposizione sui singoli portali sono in gran numero, ognuna con un diverso nome e con costi diversi per cartella.
Il giocatore, nel momento in cui accede al tavolo di gioco, decide quante cartelle acquistare. Ogni cartella è formata da cinque righe e cinque colonne, una per ogni lettera della parola BINGO.
Tra le venticinque caselle che compongono una singola cartella ventiquattro sono occupate da numeri mentre quella centrale è vuota e può essere marcata fin dall’inizio della partita.
Il costo delle cartelle varia da alcuni centesimi a qualche euro e la vincita è, ovviamente, proporzionata a tale variabile: più si spende per comprare una cartella e più alto sarà il montepremi in palio.
Nel momento in cui tutte le cartelle richieste sono state distribuite ai giocatori al tavolo, si parte con l’estrazione. I numeri a disposizione vanno dall’ 1 al 75 e vengono chiamati singolarmente e per una sola volta durante la partita.
Ogni qualvolta viene estratto un numero il giocatore, o il sistema in automatico, provvede a coprire il numero corrispondente sulla propria cartella.
Di norma i numeri presenti sulla cartella seguono uno schema preciso: ogni colonna che corrisponde alle lettere della parola BINGO contiene una serie di numeri. La colonna della lettera “B” contiene cinque numeri tra l’ 1 ed il 15, la colonna “I” numeri tra il 16 ed il 30, la colonna “N” quelli tra il 31 ed il 45, la colonna corrispondente alla lettera “G” avrà i numeri compresi tra il 46 ed il 60 ed, infine, la colonna della lettera “O” conterrà numeri che vanno dal 61 al 75. Quando il gioco lo prevede la colonna della lettera “N”, ovvero quella centrale, conterrà quattro numeri invece che cinque.
Lo scopo del gioco è coprire tutti i numeri su una linea infatti, a differenza della nostra Tombola, non valgono Ambo, né Terno, né Quaderna. La prima vincita pagata andrà al giocatore che copre per primo cinque numeri su una linea o su due, dipende dalle regole decise dall’organizzazione del gioco.
Nel momento in cui uno o più giocatori coprono una linea, si continua con l’estrazione dei numeri rimanenti fino a che uno dei partecipanti non copre tutti i ventiquattro numeri della sua cartella annunciando di aver fatto Bingo o Blackout ed aggiudicandosi il Jackpot.