Moto gp

Dopo i risultati del GP di Catalogna di Moto GP l’Aprilia continua a pensare al dopo Sam Lowes

Mentre il paddock della Moto GP è alle prese con i risultati del GP di Catalogna, il mercato dei piloti per l’anno prossimo non è ancora entrato nel vivo, ma senza dubbio qualcosa inizia a muoversi.

Tutte le moto più importanti al momento appaiono già assegnate per l’anno prossimo, come conseguenza del terremoto dell’anno scorso innescato dall’addio di Lorenzo alla Yamaha. Dove invece si respira aria di rinnovamento è l’Aprilia, dove Sam Lowes sembra decisamente avere i giorni contati.

La RS-GP è in crescita nonostante gli scarsi risultati

Gli osservatori più attenti, anche dopo i risultati del GP di Catalogna della Moto GP, hanno potuto constatare come l’Aprilia sia in crescita.

Nonostante nelle prime gare di questa annata la RS-GP abbia raccolto decisamente poco a causa delle brutte gare fatte da Sam Lowes e per i troppi errori di Aleix Espargaro i miglioramenti della moto sono tangibili ed è per questo che vi sono alcuni piloti che in vista del 2018 avrebbero già fatto pervenire manifestazioni di interesse per un possibile approdo in Aprilia, che nel giro di 3 anni vuole diventare protagonista in Moto GP.

Bautista e Crutchlow sembrano molto interessanti

Dopo i risultati del GP di Catalogna della Moto GP hanno ripreso a circolare alcune voci molto insistenti, riguardanti Alvaro Bautista e Carl Crutchlow. Il primo sarebbe il pilota che maggiormente si sarebbe esposto con l’Aprilia, facendo pervenire attraverso il proprio agente una richiesta di incontro con la casa di Noale.

Il pilota spagnolo ha già corso con l’Aprilia e parte del merito dello sviluppo della moto che oggi corre in Moto GP è anche suo, motivo per cui pensa di poter godere di una sorta di diritto di prelazione per quello che sarebbe un ritorno.

Tra i piloti interessati vi è però anche Carl Crutchlow, che ormai nel pieno della maturità agonistica, pur correndo su una Honda e avendo vinto 2 gare l’anno scorso, comincia a nutrire il forte desiderio di tornare a correre con una moto ufficiale.

Nonostante l’ultima esperienza di questo tipo si sia conclusa decisamente in modo negativo, visto che con la Ducati l’addio nel 2014 fu decisamente burrascoso, il pilota britannico, anche all’indomani dei risultati del GP di Catalogna della Moto GP, sembra sempre più intenzionato a provare a convincere l’Aprilia a puntare su di lui per la prossima stagione, visto che la conferma di Sam Lowes appare impossibile.

La suggestione rispondente al nome di Andrea Iannone

Tuttavia dalle parti dell’Aprilia, dopo i risultati del Gran Premio di Moto GP della Catalogna, sembra stia circolando un nome decisamente suggestivo, ovvero quello di Andrea Iannone.

Stando ad alcune voci che circolano nel paddock, i vertici Aprilia stanno pensando alla affascinante possibilità di un pilota italiano su una moto italiana.

Iannone al momento ha 2 anni di contratto con la Suzuki e nonostante i risultati dei GP di Moto GP fin qui disputati siano decisamente negativi, appare difficile una chiusura anticipata del rapporto.

Tuttavia, all’indomani dei risultati del GP di Catalogna della Moto GP, le voci di mercato su Aprilia si sono intensificate, motivo per cui va valutata anche la possibilità di un approdo di Iannone in sella alla moto che al momento è di Sam Lowes.

Articolo suggerito da: Moto Gp Sky

Leave a Reply