enterogermina classica

Enterogermina: tutto ciò che bisogna sapere

Enterogermina: alle origini di un prodotto di successo

Che cos’è l’Enterogermina e quando usarla? Un preparato che contiene dei microrganismi utili per garantire una corretta funzionalità dell’intestino. In particolare questo preparato contiene Bacillus clausii, un organismo che risiede normalmente all’interno dell’intestino. Si tratta di uno dei primi organismi che ha permesso di aprire la strada alla possibilità di somministrarne le spore. Infatti l’Enterogermina, che oggi è diventata un prodotto di largo consumo, contiene proprio le spore. E soprattutto si tratta di un preparato di uso comune proprio perché garantisce una corretta funzionalità dell’intestino. Si tratta comunque di un batterio gram-positivo, ovvero che possiede una spessa parete esterna e che viene facilmente riconosciuta mediante una particolare colorazione. L’ottima caratteristica delle spore di Bacillus clausii è quella di resistere notevolmente anche a variazioni di ph e di temperatura. Questa caratteristica è molto importante poiché permette alle spore di arrivare fino all’intestino e, arrivate qui, svolgere egregiamente il loro compito e dunque garantire sempre una buona funzionalità intestinale.

Come agisce l’Enterogermina dopo l’assunzione

Enterogermina è un prodotto ideale soprattutto per chi soffre di disturbi intestinali. Si tratta comunque di un prodotto ottimo in quanto le spore del Bacillus clausii riescono a resistere a svariate condizioni di ph. Ciò vuol dire che passano facilmente attraverso lo stomaco che possiede un ambiente notevolmente acido, e riescono ad arrivare all’intestino inalterate. Una volta che giungono all’intestino queste spore riescono a mettere in atto la loro azione positiva in diversi modi. Essi andranno a garantire il ripristino immediato della flora batterica intestinale. Ecco perché questi batteri andranno ad unirsi a quelli già esistenti e sostituendo quelli persi in seguito a problemi intestinali come, ad esempio, una diarrea. Ma non bisogna dimenticare che Enterogermina potrebbe essere un’ottima soluzione anche nel favorire la produzione di vitamine del gruppo B. Queste sono delle molecole eccezionali in quanto garantiscono la possibilità di mantenere correttamente in vita questi microrganismi di Bacillus clausii. Le spore presenti in Enterogermina hanno anche un’azione battericida verso gli agenti patogeni che potrebbero essere alla base di disturbi intestinali.

Altre informazioni utili in merito ad Enterogermina

Enterogermina viene utilizzata soprattutto in condizioni di dismicrobismo, ovvero quando c’è una notevole alterazione della flora batterica. Inoltre spesso viene preferita l’assunzione di Enterogermina qualora si seguano terapie a base di antibiotici o anche in caso di disturbi di tipo gastro-enterico. Per quanto concerne la modalità d’uso di Enterogermina, è consigliabile l’assunzione di 2-3 flaconcini al giorno che devono essere presi ad intervalli di almeno 4 ore. La terapia a base di Enterogermina va proseguita fino ad un miglioramento dei sintomi e spesso possono essere anche disciolti in altri liquidi. Senza sottovalutare anche l’aspetto pediatrico della terapia a base di questo prodotto. Infatti possono farne uso anche i bambini ma è fondamentale ridurre la posologia e, in particolare, dimezzarla per evitare che possa manifestare effetti contrapposti a livello intestinale.

Alcuni recenti studi e tossicità di Enterogermina

Enterogermina è ancora oggi oggetto di numerosi studi da parte di esperti in farmacologia e biologia molecolare. In particolare si è visto come possa essere utile nel trattamento di eradicazione di Helicobacter pylori. Questo perché vengono usati antibiotici che possono causare diarrea ed altri disturbi intestinali che richiedono l’uso di Enterogermina. Non bisogna anche sottovalutare l’importanza dell’intestino per quanto concerne le difese immunitarie dell’organismo. Questo organo può essere di fondamentale importanza per garantire difese efficaci contro diverse minacce. Recenti studi hanno anche appurato come Enterogermina possa essere una sostanza capace di modulare l’espressione genica: proprio questo potrebbe essere un fattore chiave nella regolazione della mucosa intestinale. Alcune analisi hanno inoltre evidenziato come Enterogermina sia una sostanza assolutamente sicura e priva di effetti indesiderati particolarmente pericolosi. Spiccano soprattutto flatulenza e dolori addominali che possono causare non pochi disturbi nella vita quotidiana ma che non sono comunque gravi.

 

Leave a Reply