Informazioni utili sullo sbiancamento dentale

Quanto è importante un bel sorriso! Lasciatevelo dire da chi vive al vostro fianco.

Un sorriso ineccepibile è importante e solo chi vive al vostro fianco giorno dopo giorno può dirvelo perché forse nota se spontaneamente portate la mano alla bocca quando sorridete o forse perché comprende in virtù dell’affetto che prova per voi, che soffrite e vi sentite imbarazzati se la vostra dentatura non è inappuntabile.
La verità è che nonostante i denti siano perfettamente allineati e anche se siete dei corretti osservatori delle principali norme igieniche del cavo orale, il colore dei vostri denti non è dei più splendidi!
E’ doveroso precisare però che ogni soggetto ha il proprio colore e anche se la dentatura viene sbiancata, bisogna farlo sempre in modo professionale perché dei denti col colore che assomiglia a quello della porcellana, sicuramente apparirebbero artefatti. Ricordate che i denti bianchi come la porcellana appunto, non esistono in natura!

Affidatevi alla competenza di un professionista.

Chissà quante volte avrete provato a sbiancare i vostri denti con i metodi naturali! Indubbiamente queste cure ‘casalinghe’ sono rimedi della nonna che donano una certa lucentezza alla dentatura ma sicuramente sono soluzioni provvisorie o palliativi.
Affidarsi alle cure di un professionista per lo sbiancamento dentale è una soluzione intelligente che vale la pena provare.
Un professionista sa come agire ma soprattutto comprende fin dove deve arrivare. Molto probabilmente sarebbe possibile ottenere uno sbiancamento dentale molto simile agli attori di Hollywood ma è doveroso far sapere ai clienti, che ognuno di noi possiede un particolare colore dentale proprio come il colore dei capelli o della pelle ed un professionista serio e corretto, non procede oltre i limiti.

Lo smalto è traslucido ma con l’andar del tempo potrebbe annerirsi.

Lo smalto dei denti è traslucido ma specialmente nelle persone fumatrici o nei forti bevitori di caffè, potrebbe diventare più scuro.
La dentina tende ad ispessirsi e lo smalto un tempo lucido e brillante, potrebbe diventare opaco o addirittura tendente alla tonalità scura.
Innanzitutto nello studio odontoiatrico dove andrete, lo specialista provvederà a verificare che non ci siano controindicazioni per procedere allo sbiancamento dentale e poi sarà lo stesso medico che dopo una visita preliminare, vi deluciderà sui problemi che potrebbero insorgere dopo il trattamento.
Si potrebbe verificare infatti, una sensibilizzazione delle gengive o una eccessiva sensibilità termica.
Le tecniche di ultima generazione utilizzate per lo sbiancamento dentale, prevedono l’uso di pregevoli paste sbiancanti che agiscono perché si sprigiona ossigeno ma si possono utilizzare anche speciali mascherine personalizzate in silicone morbido, che non irritano le gengive e vanno a ricoprire le due arcate.

Leave a Reply