premio-nettuno-torre-annunziata

Gala di chiusura del Premio Nettuno di Torre Annunziata

Si terrà il 25 luglio presso il Nettuno Lounge Beach di Torre Annunziata la serata conclusiva della prima edizione del Premio Nettuno, organizzata e promossa dal comitato presieduto da Francesco Paolo Sequino.  “E’ un evento che abbiamo voluto perché il mare rappresenta la maggiore risorsa di questo territorio, tutelarlo e valorizzarlo significa dare un impulso determinante alla crescita non solo delle città della costa, ma all’intera area a sud del capoluogo partenopeo. La manifestazione è articolata in diverse categorie tutte legate da un unico filo conduttore: il mare che bagna la nostra costa”, ha affermato Sequino.

La manifestazione, incentrata sul mare e sulla sua valorizzazione del territorio di Torre Annunziata, è stata presentata il 6 maggio scorso e si è svolta in vari appuntamenti nei mesi di maggio, giugno e luglio 2016. Le categorie in concorso sono state: chef, scuola e teatro.

Patron della manifestazione sono i fratelli Marulo, Francesco e Luigi, titolari del Nettuno Lounge Beach, che insieme al patrocinio della Regione Campania e dei comuni di Torre del Greco, Ercolano, Boscoreale e Torre Annunziata, hanno impegnato tutte le loro forze per sostenere l’iniziativa.  “L’obiettivo della kermesse era unire teatro, scuole, gusto e moda – afferma Francesco Marulo, patron della manifestazioni di Torre Annunziata – e senza dubbio posso affermare che l’obiettivo è stato raggiunto.”

Le due giornate dedicate alla cucina sono state ospitate dall’Istituto Superiore Alberghiero “Francesco De Gennaro” di Vico Equense. Durante la prima gara di cucina gli allievi del 4° e 5°anno delle nove scuole in gara, hanno proposto i loro piatti, elaborati con un nuovo formato di pasta che il pastificio “Setaro”, storico pastificio artigianale di Torre Annunziata,  ha creato appositamente per l’occasione chiamandolo Nettuno, si tratta di cerchi con al centro un tridente.  I piatti proposti alla giuria erano abbinati a pregiati vini del territorio.

Nella serata della seconda giornata tutti gli alunni e gli istituti in gara, hanno ricevuto un attestato di partecipazione ed un ricordo, una conchiglia con su impresso un tridente Nettuno,  e sono stati annunciati i nomi dei vincitori scelti dalla giuria formata da: Francesco Marulo, proprietario del Lido Nettuno, Giuseppe De Girolamo, giornalista enogastronomo, Pasquale Brillante, sommelier, Luigi Nastro, chef del ristorante “La Costiera” di Sant’Antonio Abbate e Antonio Cascone, chef del ristorante “Villa dei Cesari” a Gragnano, presidente all’Associazione Cuochi stabiesi e Monti Lattari.

Il primo premio è stato assegnato a Pietro Montanino e Raffaele Pirro, allievi dell’I.S.I.S. Luigi De Medici di Ottaviano, che hanno presentato il loro piatto “Ruote di Nettuno con polipetti affogati, frutti di mare e crema di friarielli”, abbinato al vino “Katà” di uva Catalanesca un’IGP del Monte Somma, prodotto da Cantine Olivella.

Le scuole vincitrici delle sezioni Gusto Moda e Teatro riceveranno il premio durante la cena di gala del 25 luglio presso il Nettuno.

Special guest della serata saranno Giancarlo Gianni e Lina Wertmuller, rispettivamente protagonista e regista del film “Francesca e Nunziata” tratto dall’omonimo libro della scrittrice torrese Maria Orsini Natale a cui è dedicata questa edizione.

Francesco Marulo, patron della manifestazione afferma: “Già il giorno dopo la serata finale, lanceremo le basi per la seconda edizione del 2017, perché l’arma segreta è la programmazione”.

 

Leave a Reply